REGIONALI

E PROSSIMAMENTE

Giornata del Migrante 2020

Giornata del Migrante 2020

Papa Francesco, nel messaggio per la giornata del migrante, afferma: “L’amore, quello che riconcilia e salva … incomincia con l’ascoltare …. Nel mondo di oggi si moltiplicano i messaggi, però si sta perdendo l’attitudine ad ascoltare. … Ed è ascoltando, che abbiamo l’opportunità di riconciliarci con il prossimo, con tanti scartati, con noi stessi e con Dio…”
Ascoltare esprime l’esperienza vissuta a Modica, in questi anni, dai missionari della comunità intercongregazionale. Ascoltare i ragazzi provenienti da altri paesi, stare in mezzo ai loro disagi, incontrare per conoscere, non lasciare nessuno senza un ascolto o una parola di conforto e vicinanza. È il progetto di questa comunità.

Il Tempo de Creato

Il Tempo de Creato

Ogni anno, particolarmente dalla pubblicazione della Lettera enciclica Laudato si’ (LS, 24 maggio 2015), il primo giorno di settembre segna per la famiglia cristiana la Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato, con la quale inizia il Tempo del Creato, che si conclude il 4 ottobre, nel ricordo di san Francesco di Assisi. In questo periodo, i cristiani rinnovano in tutto il mondo la fede nel Dio creatore e si uniscono in modo speciale nella preghiera e nell’azione per la salvaguardia della casa comune.

Condividiamo il link del messaggio di Papa Francesco PER LA CELEBRAZIONE DELLA
GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO:
http://www.vatican.va/content/francesco/it/messages/pont-messages/2020/documents/papa-francesco_20200901_messaggio-giornata-cura-creato.html

E se fossimo noi ad affogare? Adesso Basta!

E se fossimo noi ad affogare? Adesso Basta!

La conferenza di Istituti Missionari in Italia si unisce all’appello per l’ennesima strage nel mediterraneo.
Gridare tutta la nostra indignazione, metterci il nostro corpo e non solo la faccia, esigere un cambio di rotta dell’Italia e dell’Europa, complici delle stragi dei migranti, di fronte agli ennesimi crimini di omissione di soccorso! Non ci resta che questo, dopo le ultime tragedie del Mare Nostrum.

Rilancio Campagna di Pressione alle Banche Armate

Rilancio Campagna di Pressione alle Banche Armate

“Invitiamo la politica, le banche, il mondo ecclesiale a investire in sanità e a sostenere le famiglie in difficoltà piuttosto in armi”. È l’appello emerso dalla conferenza stampa, organizzata dalle riviste Missione Oggi, Mosaico di Pace e Nigrizia insieme con il movimento Pax Christi e la CIMI come co – promotrice, a trent’anni dall’entrata in vigore della Legge 185/1990 e i vent’anni dalla Campagna “banche armate”. I relatori hanno fatto emergere alcune contraddizioni preoccupanti: la tendenza da parte dei governi di favorire le esportazioni di sistemi militari anche verso Paesi verso cui sarebbero vietate – secondo dell’articolo 11 della Costituzione – e contemporaneamente, il graduale allentamento, da parte di diversi istituti di credito, delle rigorose direttive nate per finanziare aziende implicate pesantemente in conflitti armati e violazioni della pace. Tutto questo anche per un allentamento dei controlli governativi e parlamentari e che hanno fatto ulteriormente crescere la quantità di denaro che dal nostro Paese è utilizzato per finanziare conflitti armati.

SEGRETARIO

P. Giorgio Padovan, comboniano

SUAM NAZIONALE